Servizi

villa-sabrina-cartoncino-avanti

PRESENTAZIONE
In un ambiente accogliente e confortevole, vengono dedicati tempo e risorse da parte di tutto il personale, per aiutare l’Ospite non autosufficiente a combattere la solitudine e l’isolamento dovuto all’età avanzata ed a vincere il disagio che alcune limitazioni psicofisiche possono creare nella gestione della vita quotidiana.
Gli Ospiti sono in genere persone che hanno bisogno di assistenza ed aiuto nelle 24 h per cura di sé, di riabilitazione e di prestazioni sanitarie, nonché di incentivi a svolgere le attività utili al mantenimento ed al recupero delle proprie abilità motorie e/o delle facoltà mentali.

LA STRUTTURA
Villa Sabrina è una Residenza Protetta autorizzata dalla Regione dell’Umbria con delibera n° 11379 del 12/12/2003, è accreditata con la Regione Umbria ed è convenzionata con ASL e Comuni con una ricettività di 24 posti letto per Ospiti non autosufficienti,
adottando i massimi standard di qualità e sicurezza previsti per il tipo di utenza assistita
L’ innata volontà di erogare servizi di qualità e la particolare attenzione da sempre rivolta alle necessità della popolazione anziana, ha portato ad un particolare interesse ed impegno nell’ assistenza agli anziani affetti da demenze senili e da Alzheimer .

STRUTTURA E GIARDINO
L’edificio è provvisto di ampio spazio urbanizzato esterno alla struttura con parcheggi illuminati per i visitatori e spazi appositi per portatori di handicap.
Un verde giardino e l’adiacente bosco, contribuiscono alla sensazione di quiete che percepisce chiunque entri nella struttura.
La costruzione di un orto/giardino altezza uomo, oltre a permettere agli anziani, anche malati di Alzheimer, di recuperare le memorie degli antichi mestieri, li rende attivi e partecipi delle attività quotidiane .
La struttura è disposta su tre piani collegati da un ascensore ed è organizzata in 12 camere doppie e dotate di letti ad 1 o 2 articolazioni con barre di sicurezza ai lati, e materassi antidecubito, testa letto con luci soffuse o dirette e bagni completi di vasca o doccia ed attrezzati da sollevatori ed ausili che ne rendono l’uso agevole anche per chi ha difficoltà di movimento, tutte le camere ed i bagni sono dotati di allarme sonoro e visivo.

STANZE SNOEZELEN
Abbiamo sviluppato nella struttura un approccio professionale sia per le terapie farmacologiche che non farmacologiche delle demenze, con la creazione di una Stanza e di un Bagno Snoezelen. L’applicazione della multisensorialità nelle Snoezelen Room che abbiamo voluto realizzare rappresentano il primo esempio in Umbria di un percorso completo di assistenza non farmacologica.
Lo scopo principale delle terapie non farmacologiche è la riduzione di alcuni disturbi del comportamento con conseguente riduzione del carico farmacologico e quindi di un miglioramento reale della qualità della vita; nei pazienti sottoposti a tale trattamento si è evidenziato un miglioramento dei disturbi del comportamento, in particolare apatia, disturbi delle condotte alimentari, wandering, logorrea ed agitazione.
Una ricerca condotta dall’Università di Dundee ha rilevato le applicazioni pratiche dell’approccio terapeutico e educativo SNOEZELEN, rilevando benefici specifici per diverse tipologie di utilizzatori: persone con disabilità cognitive, con problemi psichiatrici, con disturbi da stress post-traumatico, con autismo, per il controllo del dolore acuto e cronico ed in caso di esiti da ictus e trauma cranico.

Scarica PDF

GLI OSPITI
Gli Ospiti usufruiscono di una qualificata assistenza infermieristica e medica, di un servizio alberghiero, vitto, alloggio, riscaldamento, biancheria e pulizie; dell’opportunità di socializzazioni ricreative e culturali; dell’assistenza nello svolgimento delle attività di igiene personale; del servizio di lavanderia e guardaroba; dell’assistenza religiosa, se gradita.
Una volta al mese, nei locali della residenza, viene celebrata la Santa Messa.
Sono erogati, proporzionalmente al bisogno, interventi di mobilizzazione e di recupero dell’autonomia psicofisica.
Terapia occupazionale e Musicoterapia, sono attività che, integrate all’interno del piano di trattamento individuale dell’Ospite e sorrette da cordialità e gentilezza, concorrono a far evolvere positivamente lo stato psicofisico dell’Ospite stesso.
Quando il recupero non è quello sperato e gli handicap persistono, la struttura cerca di adeguarsi alle esigenze personali, riducendo al minimo il disorientamento di chi si trova privato della propria autonomia. È proprio in tali condizioni che il personale deve dimostrare l’esperienza e l’inventiva ad adattare strumenti ed attrezzature, nel trovare accorgimenti che consentano all’anziano di compensare, almeno in parte, carenza ed inabilità.
ACCESSO ALLA STRUTTURA
I parenti possono accedere nella struttura tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 anche senza preavviso.
I pasti principali sono serviti nella sala da pranzo nei seguenti orari:

COLAZIONE ore 09:00
SPUNTINO ore 10:30
PRANZO ore 12:00
MERENDA ore 15:00
CENA ore 18:30

IL PERSONALE E L’ AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Gli addetti all’assistenza seguono periodicamente corsi di specializzazione per la mansione da svolgere.
La struttura si avvale del Centro di Fisiokinesiterapia F.K.T. Villa Sabrina srl per la consulenza fisiatrica, fisioterapica e massofisioterapica.
Il personale dipendente possiede di norma un buon grado di qualificazione, acquisito sul campo e/o tramite specifica preparazione professionale.
La Direzione si è fatta, altresì, carico di numerose iniziative di aggiornamento attraverso precisi piani di formazione permanente sull’approccio alle varie forme di demenza che facciano acquisire agli operatori sempre più sicurezza e coesione.

L’ASSISTENZA SANITARIA: IL CUORE DELLA STRUTTURA

Nella struttura ci troviamo di fronte ad ingressi di persone con vari gradi di non-autosufficienza tali condizioni spesso non dipendono esclusivamente ed automaticamente dall’età ma da malattie fisiche o psichiche, da incidenti e loro conseguenze, nonché dal contesto socio-economico e relazionale che vivono in famiglia, per cui, quando si prende in considerazione il fabbisogno di assistenza della persona anziana si deve necessariamente fare i conti con una complessità di situazioni la cui conoscenza è indispensabile per tutti coloro che partecipano al percorso assistenziale.
La valutazione multidisciplinare dell’anziano, soprattutto del grande anziano ultraottantacinquenne, ricoverato nella nostra struttura sta alla base del processo diagnostico-terapeutico-assistenziale, riassunto nella stesura del Piano Individuale (PAI).
Il PAI viene infatti stilato ogni 3 mesi durante riunioni d’equipe, utilizzando come ausili specifiche scale valutative (ADL, Norton, Braden, Tinetti, MMSE, MNA, etc.) che consentono di adeguare l’operato del personale della struttura alle esigenze specifiche di ogni singolo Ospite.
Soltanto una strategia che si fondi sulla valutazione globale dei bisogni, può essere garanzia di un piano di cura ed assistenza finalizzato alla conservazione della massima autonomia personale e sociale.

I dati ottenuti vengono elaborati nell’ambito di uno schema grafico incluso nel Programma di Miglioramento e discussi nel Riesame della Direzione come elementi di valutazione dell’efficacia del progetto attuato.
Per un controllo ed un’attenzione focalizzata a tutti gli Ospiti ed in modo particolare a coloro che a causa di malattie degenerative non sono più in grado di esprimere i propri malesseri, la struttura si è dotata delle seguenti attrezzature:

•Elettrocardiografo transtelefonico con refertazione dell’ECG in tempo reale ed eventuale consulenza cardiologia da parte di un Medico Specialista in Cardiologia presso il Centro di Ascolto di Telemedicina Cardiologia di Genova
•Defibrillatore semiautomatico

Medici ed infermieri, con il supporto di un’adeguata strumentazione sanitaria, cercano di prevenire tutte le possibili situazioni che potrebbero degenerare, trattando il più possibile l’Ospite in struttura, riservando il ricovero in ospedale per i casi più complicati o di diagnosi.

VILLA SABRINA METTE A DISPOSIZIONE DEI SUOI OSPITI :

DIRETTORE SANITARIO, Dott.ssa Serva Maria Rita, laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Perugia e specializzata in Urologia ed Andrologia presso il Dipartimento di Specialità Medico Chirurgiche del Policlinico Silvestrini di Perugia che si occupa di tutta l’organizzazione sanitaria della struttura .

CONSULENTE GERIATRICO, Dott.ssa Cinzia Bianchini, laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Perugia e specializzata in Geriatria presso il Policlinico Silvestrini di Perugia che si occupa di fare consulenze geriatriche per le terapie e la gestione quotidiana degli Ospiti .

CONSULENTE SCIENTIFICO GERIATRICO, Prof.ssa Patrizia Mecocci, Direttore della sezione di Gerontologia e Geriatria dell’Università di Perugia e dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia al fine di organizzare linee guida di assistenza specializzata, protocolli operativi, formazione e riunioni con il personale addetto all’assistenza .

Per avere chiarimenti o informazioni sullo stato di salute, il Direttore Sanitario è presente in struttura nei seguenti giorni:

• Lunedì dalle 14:00 alle 18:00
• Giovedì dalle 10:00 alle 12:00
• Venerdì dalle 14:00 alle 18:00

Nell’infermeria sono raccolte le schede individuali, le cartelle cliniche, le attrezzature sanitarie ed i farmaci da somministrare ed un carrello attrezzato che permette l’utilizzazione veloce ed immediata delle misure di primo intervento e l’attivazione del pronto soccorso.

L’UFFICIO AMMINISTRATIVO PER MODALITÀ DI ACCESSO ED INFORMAZIONI
Per poter essere ospitati a Villa Sabrina occorre presentarsi di persona per avere informazioni, consigli e modulistica relativa alle condizioni di ammissione e convivenza.
La Residenza è inserita nella lista delle strutture convenzionate presenti nelle ASL della Regione Umbria e della Regione Lazio.
Il Regolamento interno ed il Contratto riassumono tutte le condizioni per il ricovero e dovranno essere sottoscritti da ambo le parti al momento dell’ingresso.
L’inizio della permanenza è sempre condizionato all’effettivo sussistere dei requisiti ed all’impegno nel rispettare le condizioni di ospitalità stabilite dalla Residenza.
Non possono essere accolti in struttura anziani affetti da malattie infettive o acute o da forme di demenza che ne impediscano la vita comunitaria.

L’ufficio direzionale è aperto al pubblico dal LUNEDÍ al SABATO dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle ore 15:00 alle 18:00

ACCESSO AI DOCUMENTI
L’utente ha diritto a prendere visione della documentazione che lo riguarda e degli atti ufficiali relativi all’organizzazione della struttura, pur secondo le normative della privacy.
Solo il personale, nel fornire le informazioni, deve sempre rispettare l’obbligo alla riservatezza ed alla discrezione nei confronti delle singole persone.

SODDISFAZIONE DEL CLIENTE
Tutta l’organizzazione di Villa Sabrina è volta a corrispondere al meglio alle esigenze dell’Ospite.
Si cercherà, pertanto, di conoscere, anche attraverso anonime rilevazioni, se e quanto l’utente sia soddisfatto dei servizi ricevuti, onde disporre degli elementi necessari ad individuare le linee di miglioramento.
Si provvederà a svolgere un’indagine di questo tipo almeno una volta all’anno .

RECLAMI ED OSSERVAZIONI
Eventuali disservizi o trattamenti ritenuti iniqui potranno essere segnalati tramite osservazioni e reclami secondo quanto stabilito dalle procedure del Manuale di Qualità.

CERTIFICAZIONI ED ACCREDITAMENTO
La Bureau Veritas ha giudicato e certificato conforme ai requisiti della norma ISO 9001: 2000 il Sistema di Gestone di Villa Sabrina con atto n° 187744 del 21/12/2006, controllato e rinnovato ogni anno .
Nel 2007 la Direzione Regionale Sanità e Servizi Sociali dell’Umbria – Servizio Accreditamento e Valutazione di Qualità, ha rilasciato alla Residenza Protetta Villa Sabrina il riconoscimento di Accreditamento della struttura, autorizzazione rinnovata nel 2013.